giovedì 12 dicembre 2019

BENEDETTA SCUOLA la mia scuola, il libro di Maria Chiara Nordio


Il libro BENEDETTA SCUOLA di Maria Chiara Nordio è un'analisi critica alla povertà educativa dell'offerta formativa pubblica, principalmente della scuola primaria. Con la formula dell'intervista giornalistica all'autrice, il saggio della Nordio espone le critiche alle pedagogie ed agli approcci educativi, contestualmente alle indicazioni al contrasto del fallimento della scuola pubblica italiana, certificato anche dai recenti dati OCSE che evidenziano la scarsità di istruzione degli alunni italiani.
Pedagogie, libri, disciplina, genitori, docenti, bambini, regole e inclusione scolastica, per ciascuno di questi aspetti la docente trevigiana, analizza i punti deboli della scuola di oggi.

lunedì 2 dicembre 2019

Frozen II, un film politico, femminista, sincretista, ecologista ed anti-trumpiano.

Elsa sente una voce dal passato che le chiede di indagare sui fatti che hanno portato ad opprimere un popolo delle Lande, confinante a nord col suo Regno di Arendelle. La popolazione dei Northuldra, animista e naturalista, oppressa da forti stravolgimenti climatici vive in una foresta avvolta da una nebbia impenetrabile che impedisce agli abitanti di vivere felici. Questa foresta è protetta dagli spiriti dell'acqua, dell'aria, dell'acqua e del fuoco, ma manca il quinto elemento per ricomporre la "beatitudine originaria".

mercoledì 13 novembre 2019

La bugia dei nidi gratis che liberano la donna e mettono in moto l'economia circolare.

Ci dicono che, per consentire alla donna lavoratrice di andare a lavorare, occorre liberarla dai vincoli familiari e che questo ne permetterebbe l'emancipazione soprattutto per rimettere in movimento quell'economia circolare tanto ricercata da tutti. E sembra che per realizzare tutto ciò sia indispensabile fornire gratuitamente il servizio degli asili nido gratis, cioè far accudire gratuitamente i bambini, dagli 0 ai 3 anni, in strutture esterne e da persone estranee. Per ottenere questo propongono di destinare l'importo mensile di circa 500 euro a bambino per consentire alla mamma di andare a lavorare fuori casa: poniamo ora che il guadagno netto di questa madre-lavoratrice sia di 700 euro mensili. Se da questo importo andiamo a detrarre 200 euro per spese di spostamento, benzina e spese varie, il guadagno effettivo torna ad essere di 500 euro che altro non è che il budget iniziale stanziato dallo Stato per il nido gratuito.
Ci chiediamo se non sarebbe molto più "educativo" per la madre ed economicamente più vantaggioso per lo Stato, consegnare quei 500 euro mensili direttamente alle mamme che ne facessero richiesta individuale e specifica?

mercoledì 9 ottobre 2019

La maglia azzurra/verde e la finestra di Overton, alla faccia del Rinascimento !

Dalla nazionale di calcio arriva la maglia azzurra/verde senza tricolore. Viene proposta come "nuovo rinascimento" ovviamente auspicando che in italia si affermino "i nuovi stili di vita" tanto cari a Laura Boldrini e che tutti noi osserviamo manifestarsi quotidianamente sulle nostre strade.

martedì 8 ottobre 2019

L'educazione parentale garantisce la continuità educativa voluta dalla famiglia

L' educazione parentale garantisce la continuità educativa voluta dalla Famiglia, garantisce il rispetto delle tradizioni e dell'identità che il mondo di oggi considera invece un disvalore conducendo la società attuale allo sfacelo che tutti vediamo, anche se non tutti ammettono esistere.


mercoledì 28 agosto 2019

Al via la su youtube la nuova stagione del pensiero "substream" di Opzione Benedetto Live.


Questa domenica 1° settembre riprende la trasmissione Opzione Benedetto LIVE. La prima puntata è dedicata a due argomenti che hanno particolarmente interessato l'estate degli italiani: Lo scandalo Bibbiano ed i simboli cristiani in politica. Ospiti il filosofo Prof.Francesco Lamendola, l'avv.to Gianfranco Amato, l'esperto di Comunicazione dott. Enrico Popolo ed il giornalista e scrittore Matteo Castagna.

domenica 25 agosto 2019

Non confondiamo la teocrazia con lo stato laico confessionale, unica salvezza.

Lo stato laico confessionale non "impone" la religione ma semplicemente ne riconosce, come preminente, l'orizzonte valoriale. Lo stato che impone la religione è invece la Teocrazia (come lo stato islamico), ove legge dello stato coincide perfettamente ed obbligatoriamente con tutti i precetti religiosi. Questa è vera dittatura. Infatti un conto è imporre precetti religiosi (teocrazia) un altro conto è riconoscere come preminente (maggiormente diffusa fra la popolazione) una religione di riferimento (stato laico confessionale), in modo da non danneggiarla tramite leggi che palesemente la contrastino. Ad esempio lo Stato italiano fino al pre Concilio Vaticano II, in cui venne riconosciuta la domenica come il giorno festivo. Immaginiamo se lo stato non riconoscesse alcun giorno festivo settimanale; non tanto per consentirne il riposo ai lavoratori, bensì per consentire loro il culto religioso (vero collante dei cittadini).

domenica 11 agosto 2019

La corona di Carlo Magno


Quasi tutti i monarchi tedeschi dell'alto Medioevo, a partire da Corrado II (990-1039), il primo imperatore romano-tedesco della dinastia francone, furono incoronati con questa corona, tradizionalmente chiamata la "corona di Carlo Magno". Molto probabilmente la corona fu fatta alla fine del X secolo e la prima menzione apparve nel XII secolo.
Insieme alla croce imperiale (Reichskreuz), alla spada imperiale (Reichsschwert) e alla "Sacra Lancia" (Heilige Lanze), la corona era la parte più importante delle insegne imperiali (Reichskleinodien). Durante l'incoronazione, la corona fu presentata al nuovo monarca insieme allo scettro (Zepter) e al potere (Reichsapfel).

sabato 29 giugno 2019

La Scuola di San Benedetto rimette Dio al centro delle sue didattiche e si propone in tutta Italia.

Le “Radici cristiane della nostra scuola” è la conferenza che il 26 giugno a Monteriggioni (SI) l’avvocato Gianfranco Amato ha tenuto con Maria Chiara Nordio per presentare la nuova scuola primaria di San Benedetto che ripristina la regalità sociale di Gesù Cristo. L’ideatrice, insegnante di Treviso e nipote dell’ex giudice Carlo Nordio, è molto critica verso le nuove didattiche e metodologie che da molti anni sono adottate nella scuola primaria italiana, ed accusa l’attuale offerta formativa pubblica di essere origine dell’impoverimento culturale ed educativo dei giovani d’oggi.

martedì 25 giugno 2019

Come muore un anziano oggi? Muoiono in ospedale.


Perché quando la nonna di 92 anni è un po’ pallida ed affaticata deve essere ricoverata. Una volta dentro poi, l’ospedale mette in atto ciecamente tutte le sue armi di tortura umanitaria. Iniziano i prelievi di sangue, le inevitabili fleboclisi, le radiografie.
“Come va la nonna, dottore?”. “E’ molto debole, è anemica!”.
Il giorno dopo della nonna ai nipoti già non gliene frega più niente!
Esattamente lo stesso motivo (non per tutti, sia chiaro!) per il quale da diversi anni è rinchiusa in casa di riposo.
“Come va l’anemia, dottore?”. “Che vi devo dire? Se non scopriamo la causa è difficile dire come potrà evolvere la situazione”.
“Ma voi cosa pensate?”. “Beh, potrebbe essere un’ ulcera o un tumore… dovremmo fare un’ endoscopia”.

giovedì 13 giugno 2019

Se noi di destra fossimo stati aggressivi come quelli di sinistra...


La sinistra non ha mai preso il potere col consenso. Perché la sinistra conosce solo l'usurpazione, il vittimismo, la prevaricazione. Ha sempre e soltanto fatto grandi pressioni e manifestazioni e poi se ne è appropriata. Mentre tutti gli altri hanno subìto o ceduto per esasperazione. Con la "furbata" di togliere i doveri per puntare solo ai DIRITTI ha introdotto il diritto delle minoranze di governare i processi di formazione ed informazione, nel nostro paese, a scapito della volontà della maggioranza. Un esempio. Questo a fianco è un post innocuo e, di per sé, anche ridicolo. Si tratta di un video (parodia?) sull'UOVO DUX, che ho postato su Facebook poco prima di Pasqua (21 aprile 2019) e che Facebook oggi mi ha limitato nella visualizzazione, dopo quasi 2 mesi, perché non rispetterebbe le loro Policy.

domenica 9 giugno 2019

Gianfranco Amato e Maria Chiara Nordio "Le radici cristiane della nostra scuola"

Si parlerà delle "Radici cristiane della nostra scuola" e verrà presentata la Scuola di san benedetto da Norcia di Maria Chiara Nordio, alla parrocchia di Badesse di Monteriggioni, in provincia di Siena il prossimo 26 giugno 2019. 
L'avvocato Gianfranco Amato, presidente del movimento Nova Civilitas, introdurrà la serata spiegando i motivi che hanno portato al declino dell'attuale civiltà occidentale, civiltà paragonabile a quella decadente del tardo Impero Romano d'Occidente, periodo in cui le istituzioni, i costumi, il controllo dell'immigrazione, la denatalità e l'inciviltà avevano raggiunto un livello di auto distruzione inarrestabile. Allora fu l'opera di San Benedetto da Norcia a far rifiorire la civiltà, la cultura della preghiera associata al lavoro, le discipline e la Spiritualità, attraverso l'introduzione della Regola.

lunedì 3 giugno 2019

Bisogna sempre tenere lontano dalle famiglie le persone invidiose.

Il nemico odia le coppie che si amano e fa di tutto per separarle, di solito tramite persone esterne tramite l'invidia delle donne soprattutto. Bisogna sempre tenere lontano dalle famiglie le persone invidiose. Non farle proprio entrare in casa o accoglierle sempre non nella parte vissuta della casa ma vicino alla porta nei soggiorni ad esempio Le persone invidiose non lo sono del denaro ma dei mariti o delle mogli. Stare attenti a chi dice "ma che bel o bravo marito che hai" oppure ma che bella e o brava moglie che hai". Fatidiche anche le frasi "beata/o te che". Oppure sui figli. Quando si aspettano figli e si hanno i figli se questi sono belli. Anche padre Amorth lo disse molto pericolosa l'invidia in questo campo.

martedì 28 maggio 2019

Le elites alienate non vedono più la societa'.

di Eugenio Capozzi

I risultati di queste elezioni europee, e le reazioni che hanno suscitato, ci mostrano tra l'altro come la scissione tra una parte consistente delle élite sociali, intellettuali, mediatiche italiane e la realtà effettiva della società sia arrivata ad un punto inquietante, con risvolti psicopatologici. 

martedì 21 maggio 2019

Palermo, l'istruzione è morta.

Paragonare, tramite un video realizzato e proiettato in classe con l'egida di un insegnante, il proprio Ministro dell'Interno al peggiore criminale di guerra non è una cosa che può accadere in una scuola di nessun paese civile senza che questo non determini delle doverose sanzioni all'insegnante coinvolto. La libertà di opinione o critica è altro. Evidentemente quell'insegnante non sa che la libertà di pensiero, critica e parola non sono libertà di accomunare tramite una costruzione multimediale in un luogo destinato all'educazione pubblica un rappresentante di uno stato ad un criminale di guerra.

domenica 19 maggio 2019

Anche se Salvini non è Marco d Aviano...

Anche se Salvini non è Marco d'Aviano, la sua invocazione non ha un valore spirituale inferiore a quella fatta quando i turchi assediavano Vienna.
E magari, attraverso l'invocazione ai patroni d'Europa, davanti ai rappresentanti dei popoli europei, si ottiene la consacrazione dell'Europa al Cuore di Maria. Assomiglia molto ad una vera Crociata.
Mancava solo un vero prete, o vescovo.